La passione per la fotografia può bastare per diventare fotografo professionista?

Il fotografo è una figura professionale in grado di catturare le immagini e farne arte.
Sia che sia un fotografo di matrimoni o un fotografo di modelle o fotografo per national geographic è necessario avere passione e saper catturare le immagini più belle e suggestive e che permettono di carpire una storia.
In realtà sebbene ci siano molti fotografi in giro pochi riusciranno a  diventare un fotografo professionista in Italia, e non è detto che siano i migliori.
Vediamo cosa ci vuole e come diventare fotografo professionista.

PASSIONE E PERSEVERANZA

Macchina fotografica migliore per diventare fotografoChi si cimenta in una nuova professione, sia che si voglia fare il fotografo a 20 anni o fare il fotografo a 30-40 anni, non importa quale sia l’età e quali basi si possano avere, ma prima di tutto è necessario avere molta passione.
Sebbene si pensi che fare il fotografo equivale a fare qualche scatto alla natura, in realtà così non è.
Per fare il fotografo è necessario studiare e fare tanta gavetta e senza a passione non si può pensare di riuscire o almeno riuscire bene.
La peseveranza è anche una dote importante. Pensate ad esempio a Joel Sartore, che è riuscito a diventare fotografo per National Geografic inviando per due ani di seguito i suoi lavori alla rivista National Geografic.
E’ così che è stato notato e lavora per la risvita.

FARE GAVETTA

Anche se crediamo che i nostri scatti siano molto belli , non sempre riusciamo a vedere gli errori che facciamo, e per questo confrontarsi con un esperto fotografo può aiutarci ad imparare nuove tecniche e a comprendere oltre gli errori che facciamo anche cosa voglia dire fare il fotografo e quali debbano essere i precorsi da seguire.
Inoltre lavorare per un fotografo professionista può mettere i contatto con figure professionali come un cameramen, con cui poter lavorare in futuro o può aiutare ad acquisire fututri clienti.

IMPARARE AD USARE UNA MACCHINA FOTOGRAFICA PROFESSIONALE

Chi ha la passione per la fotografia sa già utilizzare una macchina fotografica semiprofessionale.
Ma quando si vuole fare il fotografo per mestiere bisogna riuscire a coordinare ogni attimo, saper scegliere luce ed usare bene il flash.
E’ necessario gestire le situazioni di stress e saper modificare le impostazioni della fotocamera in maniera celere e precisa.
E’ per questo necessario scegliere una buona fotocamera ma imparare ad usarla ed impostarla in diverse situazoni di luce o tipologia di fotografia da scattare.
Tra le marche di fotocamere più conosciute ci sono le canon ed una buona macchina fotografica per iniziare è la Canon EOS 5D MarkIV o la nuova Canon EOS 6D Mark II o una Panasonic Lumix GPanasonic HC-X1000E

E’ necessario comprare diversi obiettivi adattabili alle diverse occasioni e che siano universabili ed adattabili a più macchine fotografiche e attrezzatura fotografica come  soft box, lamapde e altro.

FARE DEI CORSI

Sono diversi i corsi e le scuole per diventare fotografo , ma non per tutti sono necessari.
Ad esempio Robert capa diventa famoso con “la foto del miliziano colpito a morte” senza aver fatto corsi o master.
Certo sono altri tempi, ormai se si vuole diventare un fotografo professionista potrebbero essere richiesto un corso di studi e la frequenza a vari corsi, ma si può diventare famosi anche senza corsi se si è in grado di  pubblicare degli scatti artistici e catturare l’attenzione degli altri sulle proprie opere fotografiche.
Comunque di seguito vi elenco alcune tra le più famose scuole e corsi per diventare fotografo:

Oltre i corsi e i master si potrebbero frequentare dei workshop dove è possibile imparare sul campo(http://workshop-fotografia.it/, http://www.fondazionefotografia.org/formazione/workshop/)
Se si vuole imparare da autodidatta si possono cercare dei corsi su Youtube o cercare qualche blog o forum a tema fotografia.
Inoltre se si vuole imparare da autodidatta a fare il fotografo è necessario studiare molto.
I libri di fotografia più utili per imparare il mestiere da fotografo sono:

Ci sono anche siti fotografici come GettyImages, SimePhoto, Flickr, wedding photographer Paris, Phototlia, Dreamstime.com  su cui condividere foto o su cui prendere spunto per fare fotografie artistiche.
Imparare ad usare programmi di fotoritocco come Lightroom e Adobe photoshop e programmi di montaggio video potrebbe essere un valore aggiunto da inserire nel proprio curriculum.

FARSI CONOSCERE

Per farsi conoscere bisogna cogliere ogni attimo per fotografare cose sia per mostrare agli altri le proprie capacità, sia per creare un portfolio che potrebbe essere un biglietto da visita da mostrare in futuro.
Usare i principali social network(facebook, twitter, google+) per condividere le proprie opere con parenti ed amici che a loro volta potrebbero condividerla o retwittrla, potrebbe allargare le possibilità di essere conosciuto e i possibili ingaggi.
Instagram è un potente mezzo di comunicazione delle immagini.
Se sei abbastanza bravo potresti essere notato e diventare un fotografo famoso come il fotografo Simone Bramante in arte Brahmino con 870.000 follower

DOVE PUO’ LAVORARE UN FOTOGRAFO

Un fotografo può lavorare:

  •  nelle aziende di comunicazione  con stage gratuiti
  • come fotografo  di eventi se associato ad una testata giornalistica(in questo caso sarà munito di regolare tesserino)
  • lavorare come fotografo per riviste.

Inoltre un fotografo può lavorare in continuità come fotografo di eventi come matrimoni, eventi sportivi, o spettacoli di vario genere(da un musical ad un concerto ad uno spettacolo a teatro).
Altro campo da prendere in considerazione è fare il fotografo per book fotografici di modelle.
Ovviamente tra le opportunità, c’è da tenere in considerazione la possibilità di aprire un proprio sudio fotografico.
Comunque in generale ci sono alcune specializzazioni nella fotografia come:

  1. Urban
  2. Ritratti
  3. Reportage
  4. Paesaggistica
  5. Commerciale(come spot)

QUANTO GUADAGNA UN FOTOGRAFO

Il guadagno di un fotografo varia in base al tipo di lavoro.
Per prima cosa bisogna capire se si vuole fare il fotografo freelancer o aprire un proprio studio fotografico.
In quest’ultimo caso bisogna considerare che c’è una spesa fissa all’anno variabile ma di base se si vuole decide di aprire uno studio fotografico, bisogna mettere in conto , l’affitto del locale e le bollette, l’attrezzatura e l’apertura della partita iva(che ci vuole a prescindere), che richiede circa 3000-4000 euro tra spese di INPS gestione partita IVA e commercialista.
Se si collabora con un grande fotografo si percepisce uno stipendio giornaliero di 50-100 euro al giorno, considerando che sono soldi che non possono essere garantiti ogni giorno.
Ma quando si lavora per eventi sportivi si potrebbe anche lavorare per più di 10 ore al giorno e quindi non sempre la paga oraria corrisponde ad un effettuale guadagno.
I quotidiani pagano in media 10-15€ per ogni foto pubblicata; invece con le riviste di gossip si può guadagnare molto in base al vip che si riesce a fotografare, o in base se ci si aggiudica la copertina di una rivista.
I fotografi che lavorano per riviste sono liberi professionisti e vengono pagati ad incarico, e il guadagno per ogni incarico può variare da 500 euro  a 400 euro in base al livello e alla notorietà del fotografo.
Ovviamente si potrebbe avere un solo incarico da 4000 euro l’anno e non bastare per coprire le spese, quindi tutto dipende dalla capacità di vendersi e trovare le occasioni giuste per mostrare il proprio talento.

Insomma fare il fotografo richiede molti sacrifici e non sempre vengono ricompensati a dovere, ma se si vuole si può riuscire ad affermarsi.
E voi amate la fotografia e vorreste farne di questa una professione?

Gearbest codici per i clienti nuovi promotion
codici per i clienti nuovi

Potrebbero interessarti anche...